Creativity Inside

Il metodo creativo

Ridi? Sei un “dio”

Posted on | novembre 19, 2013 | No Comments

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ridere dilata gli sfinteri, dà un potere totale sull’evento, appiana le gerarchie, smonta le autorità, legittime o meno.

Ridere accelera i ritmi vitali, facilita l’espansione del nostro essere, provoca la produzione di endorfine positive.

Ridere respinge gli eccessi dell’effetto delle cose sul nostro divenire.

L’ironia e il sorriso sono di natura diversa; l’ironia è uno strumento attivo per la distruzione degli idoli e può essere negativa se la riportiamo contro noi stessi e contro i nostri sforzi di liberazione, soprattutto quando li sentiamo inopportuni.

Ogni dottrina ogni religione che disprezzi il ridere dovrebbe esserci immediatamente sospetta; abbiamo mai sentito ridere in un tempio, una chiesa, una moschea? In un cimitero molti i funerali sono seguiti da grandi abbuffate in famiglia. Si ride e ed è giusto.

Si sa oggi che il ridere cura; perché bisognerebbe aspettare di essere malati? Gloria ai grandi comici e persino a quelli piccoli; ci aiutano ad attivare i muscoli degli zigomi che, senza di loro, rischierebbero l’atrofia.

Creare e vivere delle feste gioiose e affettuose, piene di risate e danze, di concentrazione e di follia; questa è la base della nuova liturgia: Dio ama ridere e danzare, e l’umorismo è il suo compagno abituale, perché la vita è una gag.

 

Tratto da

estro creativo. Creo dunque sono

L’estro creativo. Creo dunque sono
Hubert Jaoui , 2009, Hermes

 

 

Be Sociable, Share!

Comments

Leave a Reply