Creativity Inside

Il metodo creativo

Le diverse funzioni dei due emisferi cerebrali (1)

Posted on | marzo 2, 2012 | No Comments

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il nostro corpo presenta una marcata simmetria e anche il cervello sembra ubbidire a questa legge, dal momento che la sua parte anteriore è divisa in due parti approssimativamente simmetriche che sono chiamate emisferi cerebrali e sono preposte, tra l’altro, alle funzioni cognitive superiori.
In realtà questa simmetria è solo apparente e l’emisfero destro e sinistro presentano delle differenze funzionali molto marcate. Una differenza emisferica importantissima è la lateralizzazione del linguaggio, i cui centri cerebrali sono localizzati nei destrimani nell’emisfero sinistro. Una lesione alle aree del linguaggio porta a un a perdita della capacità di parlare o di comprendere il linguaggio verbale. Queste aree specializzate sono molto plastiche nei bambini. Una recente ricerca ha appurato che allorché un bambino impara una nuova lingua, dopo quella materna, questa funzione si localizza nella stessa area cerebrale usata per la lingua madre. In età più avanzata invece, a partire dall’adolescenza, l’apprendimento di una nuova lingua coinvolge una diversa area cerebrale.
Un’altra differenza, anche questa notevole, sta nella capacità di organizzare nelle sue varie relazioni interne un quadro visivo, una mappa, un insieme di immagini che creiamo nella nostra mente, capacità insita nell’elaborazione dell’emisfero destro.
Il ruolo primario dell’emisfero sinistro nell’elaborazione del linguaggio scritto e parlato e in altre funzione ad esso correlate, ha fatto ritenere che questa parte del cervello, che controlla dal punto di vista motorio la parte destra del corpo, fosse più importante o “nobile” dell’altra e che quest’ultima le fosse in qualche modo asservita. In realtà le ricerche hanno messo in evidenza specializzazioni diverse tra gli emisferi, tutte con ruoli determinanti nella formazione dei processi cognitivi e del pensiero nel suo senso più generale. Sommariamente si può dire che l’emisfero sinistro, quello del linguaggio, è più specializzato per i processi sequenziali, serie di eventi che si susseguono nel tempo, come possono essere quelli della concatenazione logica del pensiero, mentre l’emisfero destro è più specializzato nell’elaborazione visiva o per immagini degli eventi, nella loro organizzazione spaziale oltre che nella loro interpretazione emotiva (…segue)

Be Sociable, Share!

Comments

Leave a Reply