Creativity Inside

Il metodo creativo

La Mappa Mentale, uno strumento multiuso (5)

Posted on | febbraio 24, 2012 | No Comments

mind connections

Come abbiamo visto, le mappe mentali sono state originariamente utilizzate come strumento di appunti ma più recentemente l’utilizzo delle mappe mentali supporta le attività dei gruppi di lavoro al fine di favorire una riflessione condivisa su alcuni temi/questioni di portata generale.

Nel corso degli incontri, in fase esplorativa, l’utilizzo della mappa mentale segue un procedimento tipicamente induttivo, e ha la funzione di valorizzare le espressioni più intuitive derivanti da processi evocativi. L’utilizzo della mappa mentale permette di attivare meccanismi di interazione e processi di integrazione di esperienze differenti ed è finalizzata a promuovere una definizione congiunta del concetto preso in esame (es. mappa gioventù), esplorando diverse possibili definizioni condivise.

La mappa mentale può essere utilizzata anche come strumento di moltiplicazione sistemica per la generazione di nuove definizioni condivise, attraverso la cosiddetta bi-sociazione (di cui parleremo in un prossimo articolo) di idee già espresse.

In particolare la mappa mentale viene utilizzata come metodologia di supporto:

1) alla creatività, in quanto stimola a considerare idee ed associazioni non ancora elaborate;

2) alla facilitazione della rappresentazione, in quanto permette una visione d’insieme, aiuta a lavorare sia su pensieri e idee esistenti, sia su quanto deve ancora essere sviluppato;

3) alla comunicazione del pensiero, in quanto esplicita graficamente i legami concettuali e facilita la creazione di associazioni mentali condivise.

Leggi la sesta parte dell’articolo

Be Sociable, Share!

Comments

Leave a Reply